Tatuaggi, sole e abbronzatura

Una chiacchierata con la tatuatrice AmandaToy.

Buona parte dei tatuaggi passano tutto l’inverno coperti da vestiti e, una volta arrivata l’estate, in spiaggia possono godere il loro momento di gloria.

Quando ci mettiamo in costume infatti sono davvero pochi i tatuaggi che riescono a rimare nascosti. La spiaggia diventa così una sorta di museo a cielo aperto in cui ammirare le opere d’arte create dai tatuatori sulla pelle dei bagnanti. Peccato però che il sole sia acerrimo nemico dei Tatoo.

Per scrivere questo articolo ho chiesto l’aiuto di AmandaToy, una tatuatrice bravissima che dagli anni ’90 tatua con grande passione. I suoi tatuaggi sono super femminili e le sue bamboline sono diventate l’icona del suo stile. Colorate, divertenti, uniche, come lei. Non ripete mai due volte un disegno già fatto e non copia mai il tatuaggio di un altro tatuatore. Avere un suo tatuaggio sulla pelle equivale ad avere una vera e propria opera d’arte impressa sul proprio corpo.

Quando ho deciso di contattarla mi sono trovata di fronte una persona dolcissima e super disponibile.

amanda toy

Ma veniamo a noi e scopriamo come prenderci cura in estate dei nostri tatuaggi, per far in modo che continuino a splendere anno dopo anno.

A tu per tu con AmandaToy

Amanda, Durante l’estate si possono fare i tatuaggi?

Amanda: “Certo che sì, ma dipende che tipo di tatuaggio vogliamo farci. Ammettiamo di  voler andare al mare a inizio agosto. Ci si potrà fare un tatuaggio a metà luglio, basta che sia piccolo. Perché per un tatuaggio del genere ci vogliono 7/10 giorni per farlo guarire. Dopo di che basta mettere una protezione solare. Che sia una protezione 50 o 50+ con filtri UVA. Per quanto una protezione del genere basti già, sarebbe una buona idea utilizzare uno di quegli stick a protezione altissima che si usano anche per proteggere le cicatrici.”

amanda toy tatoo

Quanto tempo ci vuole per far guarire un tatuaggio e quindi poter metterci in spiaggia a prendere il sole?

Amanda: “Il tempo di guarigione di un tatuaggio varia sia dal tipo di tatuaggio che dalla diversa risposta di ognuno di noi alla cicatrizzazione di quella che, a tutti gli effetti, è una cicatrice. Tendenzialmente si va da 4/5 giorni per il tatuaggio di una piccola lettera e poi dopo aver aspettato altri 4/5 giorni si può anche andare al mare (utilizzando le protezioni solari), fino a 15 giorni per un tatuaggio più grande. Ovviamente passati queste due settimane la pelle è ancora delicata, per cui conviene aspettare ancora una settimana e poi si può tranquillamente andare al mare.”

Ma se invece voglio fare il bagno senza prendere il sole, ad esempio in piscina o in una spa, da quando posso immergermi?

Amanda: “Per quanto riguarda fare il bagno, andare in una spa o fare anche solo una sauna ad esempio, è assolutamente controindicato se c’è ancora qualche pellicina sul tatuaggio, se il tatuaggio sta spelando o se c’è ancora qualche crosticina. Inoltre, il cloro della piscina potrebbe addirittura scolorire un tatuaggio che ancora non è guarito.”

tatuaggio cerotto amandatoy

Tatuaggi, sole e protezione solare

I raggi UV fanno scolorire il tatuaggio più velocemente, facendo perdere sia la brillantezza dei colori che la definizione del tratto. Per questi due motivi se avete deciso di farvi un tatuaggio dovete ricordarvi di proteggerlo sempre. Con protezioni alte SPF 50 o 50+ con filtri UVA. In crema o ancora meglio in stick.

Dovete averne moltissima cura appena l’avete fatto, ma non dovete dimenticarvene una volta che è passato qualche ann

amandatoy schetch book

Quanta crema mettere sui tatuaggi e ogni quanto metterla

Ricordate che la protezione che mettete la mattina non riesce a proteggervi tutto in giorno. Nemmeno se è water resistant o water proof.

Il termine water resistant indica solo che dopo due bagni di 20 minuti intervallati da un asciugatura di un quarto d’ora quella crema ha ancora un SPF residuo che è almeno il 50% del SPF di partenza. Water proof  invece indica che il 50% di SPF si ha dopo 4 bagni di 20 minuti intervallati ognuno dal solito quarto d’ora.

In parole povere: dovete rispalmarvi la crema dopo ogni bagno, ovviamente dopo aver aspettato di esservi asciugati.

E anche se non fate il bagno dovete mettere la crema solare più volte al giorno. Quanta? Ve l’ho già detto, ma ripetere aiuta, la quantità di crema solare da mettere per cm2 di pelle è di 2 gr. Per cui fate i conti di quanto è grande il vostro tatuaggio e moltiplicate i 2 gr per quel valore. Altrimenti la crema solare non vi proteggerà come promesso.

tatoo cane amandatoy

conclusioni

La scelta di avere una piccola opera d’arte tatuata per sempre sulla nostra pelle deve essere matura e consapevole. Qualcosa che si decide di avere addosso per sempre porta con sé molti valori e significati.

Per questo affidatevi sempre a professionisti che siano in grado di tatuarvi quello che è il tatuaggio perfetto per voi (io vi consiglio la dolcissima e bravissima AmandaToy).

Dopo aver preso una decisione così importante e dopo aver finalmente sulla vostra pelle l’opera d’arte che stavate sognando, trattate bene la vostra pelle e il tatuaggio che ora porta. Perché è l’unico posto in cui vivrete per sempre.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui