Seleziona Pagina

Home » Blog » Peonia Bianca. Anti pollution, Anti Macchie e Anti Segni dell’Invecchiamento Precoce

Peonia Bianca. Anti pollution, Anti Macchie e Anti Segni dell’Invecchiamento Precoce

da | 4 Nov 2020 | Blog | 0 commenti

La Peonia Bianca è una pianta con attività anti-pollution, lenitiva, antiage e anti macchie cutanee. Scopriamola insieme.

La Peonia bianca è un fiore molto conosciuto in oriente, in Giappone viene addirittura definito come la Regina dei fiori.

In Cina, dove la chiamano “il fiore dai 1000 petali” c’è un detto che dice che se una donna utilizza la Peonia Bianca diventa bella come questo fiore.

Le radici della Peonia bianca sono infatti usate da secoli all’interno della Medicina Tradizionale Cinese per depigmentare le macchie della pelle, ma questo non è il solo suo utilizzo. A queste radici sono riconosciute anche proprietà antinfiammatorie e immunomodulanti (ovvero è in grado di regolare l’attività delle nostre difese immunitarie).

white peony beautycologa
Credit: pexels,com

Proprietà anti pollution

Consultando una Review del 2017 che fa il punto della situazione sugli ingredienti anti pollution (anti inquinamento) mi sono imbattuta nella Peonia Bianca. Per chi non lo sapesse, una review è un documento scientifico, una revisione, che prova a fare il punto riguardo a un tema specifico, andando a includere tutte le ricerche fatte fino ad allora.

L’inquinamento influisce parecchio sull’invecchiamento cutaneo, perché crea uno stress ossidativo che causa un aumento dei radicali liberi. Più sono i radicali liberi, più è facile che la nostra pelle invecchi precocemente. E no, questo non piace proprio a nessuno.

La cosmetica e la scienza sempre più stanno cercando di indagare questo tema. Basta dare un’occhiata per vedere quante ricerche sono state fatte negli ultimi anni sul tema anti pollution. Gli orientali sono certamente i più sensibili a questo argomento (probabilmente per la quantità di fabbriche presenti in Oriente) e molte di queste ricerche sono proprio condotte in Giappone e Corea.

In questa review hanno definito la radice di Peonia Bianca e il suo estratto come un attivo in grado di protegge la pelle dall’inquinamento e dallo stress dovuto all’ambiente urbano. Inoltre, dona uniformità al colore della pelle, correggendo i rossori eccessivi e riducendo le macchie dovute all’età e ai danni causati dal sole.

E’ adatta a pelli arrossate, sensibili, con infiammazioni e acne. Infatti, possiede uno spiccato potere lenitivo, utile in tutte quelle formulazioni che devono diminuire uno stato infiammatorio.

peonia bianca beautycologa antipollution
credit: giphy.com

Proprietà anti rughe

In una ricerca del 2006 è stato studiato il Paeoniflorin, il principale attivo presente nell’estratto di Radice di Peonia Bianca. In particolare si è voluto vedere se fosse in grado di agire sui danni del DNA dovuti ai raggi del sole.

Bene, hanno notato effetti positivi sia in vitro che in vivo (sulla pelle dei topi) sui danni provocanti al DNA da parte del sole

Poi è stato applicato un cosmetico contenente 0,5% di Paeoniflorin per 8 settimane su un campione di 20 volontari e si è potuto notare su di loro una diminuzione significativa delle rughe sul volto.

Da questa ricerca gli scienziati sono giunti alla conclusione che questo derivato della Peonia Bianca ha un potente potere sia come anti-aging che come anti-rughe.

credit: pixabay.com

Proprietà anti macchie cutanee

Ho trovato una ricerca del 2016 in cui il nostro amato Paeoniflorin, il principale derivato della Radice di Peonia Bianca, è stato studiato per le sue proprietà come attivo contro le macchie cutanee.

In questo studio sono andati a misurare come il livello di melanina contenuta nelle macchie cutanee potesse cambiare utilizzando questo ingrediente in un cosmetico. Sono stati confrontati gli effetti in vitro (su pelle ricostruita in laboratorio) della radice di Peonia Bianca e del Paeoniflorin (il suo costituente principale). I risultati hanno dimostrato il potenziale depigmentante di questa radice e del suo derivato (che ha diminuito le macchie di valori che si attestano tra il 23% e il 40%).

Una pelle con meno macchie appare immediatamente più giovane, bella e sana.

A onor di cronaca c’è da dire che questa in questa ricerca hanno partecipato dei ricercatori di L’Orèal. Non che questo la renda senza valore, per carità. Aspettiamo però religiosamente che altre ricerche non commissionate da nessuna azienda possano confermare questi dati.

credit: wikimedia commons

Come si chiama la Peonia Bianca nell’INCI

La Peonia Bianca, in Inglese si chiama: White Peony, e in Latino: Peonia Lactiflora, In Cosmetica viene utilizzato l’estratto della sua radice che troverete nella lista ingredienti come: Peonia Lactifolia Root Extract.

Conclusioni

L’estratto di Radice di Peonia Bianca è un attivo molto utile per combattere lo stress ossidativo dovuto all’inquinamento. Per questo è un attimo attivo antipollution. Aiuta la pelle a mantenersi giovane e bella. Combatte l’invecchiamento cutaneo precoce, grazie alla sua azione antiossidante, aiuta la pelle a migliorare le macchie cutanee, dovute al sole o all’età.

Grazie al suo potere lenitivo, diminuisce i rossori e le infiammazioni. Per questo è adatto per le pelli più sensibili e anche per chi soffre di acne.

Cosa dire dopo tutto ciò se non che questo ingrediente è davvero super utile in una crema per il viso adatta a ogni tipo di pelle? Ora non vi resta che provarlo e vedere quali effetti può avere sulla vostra pelle.

beautycologa peonia bianca white peony antipollution smog
credit: pixabay.com

Bibliografia:

He DY, Dai SM. Anti-inflammatory and immunomodulatory effects of paeonia lactiflora pall., a traditional chinese herbal medicine. Front Pharmacol. 2011;2:10. Published 2011 Feb 25. doi:10.3389/fphar.2011.00010


Partially purified paeoniflorin exerts protective effects on UV-induced DNA damage and reduces facial wrinkles in human skin. Lee S1, Lim JM, Jin MH, Park HK, Lee EJ, Kang S, Kim YS, Cho WG. J Cosmet Sci. 2006 Jan-Feb;57(1):57-64


The skin-depigmenting potential of Paeonia lactiflora root extract and paeoniflorin: in vitro evaluation using reconstructed pigmented human epidermis Qiu J., Chen M., Liu J., Huang X., Chen J., Zhou L., Ma J., Sextius P., Pena A.-M., Cai Z., Jeulin S. Int J Cosmet Sci. 2016 Oct;38(5):444-51. doi: 10.1111/ics.12309. Epub 2016 Mar 4.


Review. Guidelines for Formulating Anti-Pollution Products Niraj Mistry Independent Consultant, Mumbai 400093, India; 1 Received: 27 October 2017; Accepted: 13 December 2017; Published: 18 December 2017

CBD come Ingrediente Cosmetico

CBD come Ingrediente Cosmetico

Mi è stato chiesto cosa pensavo del CBD come ingrediente cosmetico. Il CBD, per chi non lo sapesse è il cannadibiolo,...

0 commenti

Invia un commento

Pin It on Pinterest

Share This