Home » Blog » I Ceramidi

I Ceramidi

da | 1 Ott 2020 | Blog | 0 commenti

I Ceramidi sono delle sostanze chiave per la nostra barriera cuitanea e sono uno dei segreti per una pelle bella e sana.

I ceramidi sono dei lipidi e sono il costituente principale della barriera cutanea, e per questo svolgono un ruolo importantissimo per la nostra pelle.

Sono strutturate come un gruppo eterogeneo di sphingosina e acidi grassi a lunga catena. Proprio per la presenza di sfingosina sono definititi sfingolipidi.

Date prima un’occhiata a questo mio video per capire cosa sono le Ceramidi, dopo di che possiamo andare avanti a parlarne.

I ceramidi sono tra i lipidi (i grassi) che costituiscono la Sphyngomyelina, che è la maggior costituente delle membrane cellulari nello strato corneo. 

Nonostante le ceramidi siano lipofili e quindi possano essere assorbite più facilmente dalla pelle, loro rimangono nell’epidermide e non possono penetrare maggiormente (arrivando fino al derma). Ma è proprio nello strato corneo che riescono a svolgere la loro funzione barriera.

In che prodotti vengono usati i ceramidi

I ceramidi vengono usati sia creme per la skincare che in prodotti per capelli. 

E’ documentato che i ceramidi sono importanti per mantenere in buono stato la naturale barriera cutanea e per mantenere la corretta idratazione sullo strato corneo.

Per questo l’interesse nel voler esplorare meglio le possibilità e le opportunità che possono nascere è più che comprensibile.

I ceramidi possono essere inserite in tantissimi prodotti cosmetici, come tra gli altri, creme viso e corpo, deodoranti in stick e stick per le labbra.

Con il tempo e le continue ricerche riusciremo a conoscere un po’ di più rispetto alle ceramidi e alle peculiarità di ognuna di loro e potremo in questo modo creare dei prodotti che possano vantare peculiarità più simili a quelle delle ceramidi che abbiamo naturalmente sul nostro strato corneo.

beautycologa ceramidi

Come vengono chiamati i Ceramidi

Immagino abbiate notato che le Ceramidi vengono di solito chiamate: “Ceramide” seguito da delle lettere o da dei numeri. Ora provo a spiegarvi come è stata strutturata questa nomenclatura. 

Sono state in realtà utilizzate anche altre nomenclature per identificarle ma oggi vengono chiamate usando una Nomenclatura che è stata inventata da un tale Motta nel 1993.

Per semplificare il loro riconoscimento si usano delle lettere.

S sta Sphingosine

P sta per Phytosphyngosine

H sta per 6_Hydroxysphyngosine

Per complicare le cose, dovete sapere che se il legami amminici degli acidi grassi non hanno un gruppo di Idrogeno, si usa la lettera N che sta per (Non Hydroxy), mentre se le ceramidi hanno un acido grasso alpha-idrossilato o omega-idrossilato gli si aggiunge anche la lettera A o O (a seconda che sia il primo o il secondo caso).

La lettera E invece sta per Esterificato.

D sta invece per Dyhidro.

Ecco ora che avete capito (spero) cosa significano le lettere che seguono la parola Ceramide sappiate che le Ceramidi al momento sono state suddivise in 12 classi principali. Però la strada per comprenderle e conoscerle tutte è ancora davvero mooooolto lunga.

Specialmente le ceramidi a lunga catena EOP, e EOH sono molto discusse per via della loro struttura unica.

Comunque anche i Ceramidi AP e NP, che sono a corta catena, son stati protagonisti di molte investigazioni, e sembra chiaro che rivestano un ruolo importante sulla nostra pelle.

A volte dicevamo, potete aver trovato il nome ceramide accompagnato da un numero (in numeri arabi o romani).

Ecco una piccola traduzione:

  • Il ceramide 1 è detto anche EOS
  • Il ceramide 2 è detto anche NS
  • Il ceramide 3 è detto anche NP
  • Il ceramide 4 è detto anche EOH
  • Il ceramide 5 è detto anche AS
  • Il ceramide 6 è detto anche AP
  • Il ceramide 7 è detto anche NH
  • Il ceramide 8 è detto anche AH
  • Il ceramide 9 è detto anche EOP
beautycologa ceramidi pelle

Ceramidi per uso cosmetico

Ho trovato nel “Safety Assessment of Ceramides as Used in Cosmetics” del CIR, un ente che cerca di far chiarezza sulla Sicurezza degli ingredienti cosmetici, un elenco di nomi di ceramidi definite sicure per l’uso cosmetico (testo del 2015).

  • ceramide 1 [retired]
  • ceramide 2 [retired]
  • ceramide 3 [retired]
  • ceramide 4* [retired]
  • ceramide 5 [retired]
  • ceramide 1A [retired]
  • ceramide 6 II [retired]
  • ceramide AP
  • ceramide EOP
  • ceramide EOS
  • ceramide NP
  • ceramide NG*
  • ceramide NS
  • ceramide AS
  • ceramide NS dilaurate*
  • caprooyl phytosphingosine
  • caprooyl sphingosine
  • hydroxypalmitoyl sphinganine
  • 2-oleamido-1,3-octadecanediol
  • caproyl sphingosine*
  • hydroxylauroyl phytosphingosine*
  • hydroxycapryloyl phytosphingosine*
  • hydroxycaproyl phytosphingosine*

Gli ingredienti con l’asterisco hanno segnalato che al momento (2015) non fossero in uso da parte dell’industria cosmetica al momento.

In che concentrazioni vengono utilizzate

Secondo un’analisi condotta nel 2013 e 2014 (fonte CIR) la 2-Oleamido-1,3-octadecanediol è risultata come la ceramide più utilizzata. Seguita poi da Ceramide 3. Utilizzate entrambe principalmente in prodotti per la skincare.

2-oleamido-1,3-octadecanediol è stata anche la ceramide utilizzata in maggior concentrazione, fino al 0,7% nei balsami per capelli.

La percentuale più alta trovata in prodotti leave-on è stata dello 0,2% per ceramide 2, ceramide 3, ceramide 6 II, ceramide AP, ceramide NP, and 2-oleamido-1,3-octadecanediol.

Alcuni produttori hanno dichiarato di ultilizzare ceramide 2 fino al 4% e ceramide 5 fino al 2%.

Ceramide 3 è stata usata al 0,2% in prodotti per le labbra, mentre ceramide 2 è stata usata allo 0,2% in prodotti utilizzati sugli occhi.

Conclusioni

I ceramidi sono tantissimi e la scienza ha al momento scoperto ancora poco di loro. Quel che è certo è che sono davvero molto importanti per mantenere la nostra pelle in salute e quindi bella.

Spero di esser riuscita a metter un po’ di chiarezza in questo argomento complesso e super affascinante.

Come dico sempre l’ispirazione per la famosa crema perfetta che ogni cosmetologo sogna di formulare prende proprio ispirazione da tutti quegli elementi che costituiscono la nostra pelle e naturalmente la proteggono.

Bibliografia:

Percutaneous Penetration Enhancers Chemical Methods in Penetration Enhancement: Nanocarriers (Inglese) 5 gennaio 2016 di Nina Dragicevic e Howard I. Maibach


MJ Choi, H Maibach, Role of Ceramides in Barrier Function of Healthy and Diseased Skin. Am J Clin Dermatol 20056, 215.


Handbook of Cosmetic Science and Technology a cura di André Barel, Marc Paye, Howard I. Maibach


L Di Marzio, B Cinque, F Cupelli, C De Simone, MG Cifone, M Giuliani. Increase of skin-ceramide levels in aged subjects following a short-term topical application of bacterial sphingomyelinase from Streptococcus thermophilus. Int J Immunopathol Pharmacol200821, 137.
CIR – Safety Assessment of Ceramides as Used in Cosmetics, 2015


L Coderch, O López, A de la Maza, JL Parra, Ceramides and Skin Function. Am J Clin Dermatol 20034, 107. 


CREDITS:

immagini: unsplash.com
SOS Capillari Fragili

SOS Capillari Fragili

Può capitare che i capillari delle gambe o anche quelli attorno agli occhi (creando anche antiestetiche occhiaie) non...

Melasma: come conviverci

Melasma: come conviverci

Oggi parliamo di melasma. Per prima cosa proviamo a capire cos’è. Il melasma è caratterizzato da delle macchie...

L’Acido Azelaico

L’Acido Azelaico

L’Acido Azelaico è uno di quegli attivi cosmetici che non potete non conoscere. Perché? Prima di tutto perché è...

0 commenti

Invia un commento

Pin It on Pinterest

Share This