Seleziona Pagina

Home » Blog » Cristalli Liquidi

Cristalli Liquidi

da | 28 Ott 2020 | Blog | 0 commenti

CI sono delle particolari emulsioni che creano cristalli liquidi e vengono dette anche lamellari. Le loro particolarità le rendono davvero uniche nel panorama delle creme…

Se vi dico cristalli liquidi, voi a cosa pensate?

  • Ai televisori LCD?
  • Ai cristalli liquidi da mettere sui capelli?

Bene, e se vi dicessi che le TV a cristalli liquidi contengono cristalli liquidi, ma i cristalli liquidi per capelli non li contengono?

Sconvolti? Posso immaginare.

I cristalli liquidi usati per i capelli sono generalmente un mix di oli e siliconi a cui è stato dato arbitrariamente questo nome. Non chiedetemi perché.

Forse perché volevano dare l’idea che quel liquido oleoso potesse rendere i nostri capelli lucenti come il cristallo.  Ma devo purtroppo dirvi che nei cosiddetti “cristalli liquidi” di cristalli liquidi non ce n’è neanche l’ombra.

cristallo beautcyologa

Cosa sono

Dunque, che cosa sono davvero i cristalli liquidi? E perché ve ne voglio parlare?

Perché no non ci sono solo nelle TV e nei monitor LCD, ma anche in alcune emulsioni e trovo che queste emulsioni siano meravigliose.

Alcune emulsioni (crema, latte… per intenderci) molto complesse infatti, riescono a creare dei cristalli liquidi. E oggi voglio raccontarvi perché mi hanno rubato il cuore.

La cosa particolare è che, dal punto di vista degli stati della materia, i cristalli liquidi rappresentano uno stato intermedio, che sta tra lo stato solido e quello liquido.

Se ci pensate bene in effetti lo dice già la parola stessa: cristallo liquido. In effetti sembra una sorta di ossimoro. Insomma, o sei un cristallo o sei liquido, come fai ad essere entrambe le cose contemporaneamente? Eppure si può.

Ed è questo stato intermedio, molto particolare che rende i cristalli liquidi davvero straordinari.

Se da una parte i cristalli sono famosi per essere delle strutture super ordinate, i liquidi invece sono delle strutture super incasinate. E quindi i cristalli liquidi cosa saranno? Uno stato della materia in cui le molecole si dispongono in modo semi-ordinato. E da qui nascono tutte sue particolarità.

cristallo beautcyologa

I Principali tipi di cristalli liquidi

Sono due i principali tipi di cristalli liquidi che possiamo incontrare. Da una parte ci sono quelli termotropici, ovvero che sono sensibili al calore. In questo caso si hanno dei cristalli solidi che diventano liquidi ad una determinata temperatura. Tipica applicazione di questo tipo di cristalli liquidi la ritroviamo nei monitor LCD.

Invece i cristalli liquidi che troviamo in cosmetica se ne sbattono della temperatura. Sono formati da dei tensioattivi emulsionanti particolari che quando finiscono in una percentuale definita all’interno di solvente (tipo l’acqua) riescono a creare questi cristalli.

Ora vi spiego come succede.

cristalli liquidi
credit: wikipedia.com

Come si formano i cristalli liquidi in un cosmetico

Prima di tutto solo alcuni emulsionanti dalla forma particolare riescono a formare i cristalli liquidi. La loro forma deve essere “cilindrica” e non “conica”, in modo che questo gli permetta di impaccarsi per benino tanto da formare delle strutture compatte.  Queste strutture compatte renderanno più “ordinata” l’emulsione.

Ok, ammettiamo di avere degli emulsionanti dalla forma adatta, secondo voi basterà buttarli a caso dentro a una formula? E quando mai le cose possono essere così semplici?!?

Ora vi spiego cosa succede a un’emulsionante dalla forma adatta quando viene messo in un solvente (l’acqua ad esempio).

Se abbiamo dell’acqua e ci mettiamo dei tensioattivi emulsionanti in grado di creare dei cristalli liquidi, man a mano che ne aggiungiamo, avremo prima dei tensioattivi dispersi in acqua, poi aggiungendo ancora tensioattivi inizieranno a formarsi delle micelle (delle sferette) che poi sono quelle tipiche delle emulsioni standard, aumentando ancora la percentuale di tensioattivi, si passa alla fase detta “esagonale”, poi a quella “cubica” e infine a quella “lamellare” ovvero i cristalli liquidi.

Si dice lamellare perché i cristalli liquidi sono delle lamelle di emulsionanti che contengono al loro interno delle goccioline di acqua o di olio.

Per farvi capire meglio le emulsioni/creme classiche hanno “semplicemente” delle goccioline di olio o acqua disperse. Non voglio dire che le emulsioni classiche siano una banalata, ma era per farvi capire che quelle a cristalli liquidi contengono la fase con le goccioline all’interno delle lamelle.

Lo so è un po’ complicato da immaginare ma lo trovo super affasciante.

E tra l’altro questa struttura lamellare è molto simile a quella della nostra pelle e si sa che chi si assomiglia si piglia, e per questo i cristalli liquidi sono molto affini alla pelle.

Un tale Elias nell’1981 ha dimostrato che il cemento intercellulare della nostra pelle è aggregato in lamelle bilayer, ovvero con due layer, che guarda caso sono proprio delle strutture a cristalli liquidi.

Queste strutture a cristalli liquidi hanno una doppia funzione: da una parte fanno da barriera evitando che l’acqua contenuta nella pelle evapori e quindi che la pelle si disidrati, e dall’altro aiutano la penetrazione di sostanze dall’esterno.

E che vantaggi ha quindi una crema, un’emulsione che contiene cristalli liquidi?

lamellare cristalli liquidi beautycologa
credit: wikipedia.com

Vantaggi dei cristalli liquidi

Idratazione a lunga durata

Perché le goccioline di acqua intrappolate nelle lamelle fatte dagli emulsionanti non evaporeranno immediatamente, ma rimarranno a dare un’idratazione prolungata nel tempo.

Rilascio graduale e controllato degli attivi lipofili

Per lo stesso motivo anche gli attivi lipofili rimarranno intrappolati nelle lamelle e anche in questo caso il rilascio sarà graduale.

Sensorialità ed estetica del cosmetico migliorata

La texture e lo skin feel migliorano molto, creando un prodotto con una sensorialità migliore.

Effetto water resistant

Questa struttura lamellare crea un film che da un lato occlude la pelle e dona una maggior effetto barriera e dall’altro crea un film occlusivo resistente anche all’acqua (per questo vengono spesso usate nelle creme solari)

Stabilità

L’emulsione sarà più stabile (2000 volte più stabile ad alcuni problemi di stabilità)

Questo rende i cristalli liquidi adatti anche a prodotti che per loro natura hanno pH estremi o condizioni particolari, in cui l’emulsione, un po’ come succede per la maionese, potrebbe facilmente impazzire.

beautycologa cristalli liquidi lamellari
credit: wikimedia commons

Conclusioni

I vantaggi di un prodotto con cristalli liquidi sono davvero molti e infatti mi chiedo come sia possibile non amare le emulsioni a cristalli liquidi.

Io da quando le ho scoperte ne sono rimasta davvero folgorata e voi?


CREDITS:

immagini: unsplash.com
CBD come Ingrediente Cosmetico

CBD come Ingrediente Cosmetico

Mi è stato chiesto cosa pensavo del CBD come ingrediente cosmetico. Il CBD, per chi non lo sapesse è il cannadibiolo,...

Allergeni e Cosmetici

Allergeni e Cosmetici

Il tema delle allergie è davvero molto sentito. Le allergie più comuni, e qui parlo in generale, sono quella ai...

Cos’è la Clean Beauty

Cos’è la Clean Beauty

La Clean Beauty è un movimento che si sta facendo molto spazio all’interno del mondo del Beauty. Quando ci troviamo di...

Non Testato sugli Animali

Non Testato sugli Animali

Ditemi la verità: la presenza della scritta “non testato su animali” ha mai modificato un vostro comportamento di...

0 commenti

Invia un commento

Pin It on Pinterest

Share This