Crema Doposole. Perchè utilizzarla?

Cosa cambia tra una normale crema corpo e un doposole? Come cambia la nostra abbronzatura se utilizziamo un doposole?

Ma è davvero importante utilizzare una crema doposole dopo una giornata di mare? Che cosa cambia rispetto ad una normale crema corpo?

Tecnicamente una normale crema idratante non differisce sostanzialmente da un doposole. Perché però può essere importante utilizzare un prodotto specifico?

doposole al mare beautycologa

Cos'è una crema doposole

Partiamo dal concetto che il doposole non è la Croce Rossa da chiamare quando avete combinato un disastro sotto il sole.

Scottarsi sotto il sole può creare dei danni che nessun buon doposole potrà cancellare. Rughe precoci, macchie cutanee, nei… 

Ho sperimentato sulla mia pelle questo problema. Purtroppo anni fa non ero così attenta quando andavo al mare. Inoltre essendo amante degli sport marini e passando molto tempo in acqua non mi proteggevo quanto avrei dovuto. Così oggi sulle mie spalle ho una serie di macchie che assomigliano a dei nei e che sono il risultato di scottature solari che avrei potuto evitare.

Prima regola: non dovete scottarvi. E per far questo dovete mettervi la crema solare. Se non l’avete ancora fatto andate a leggervi tutti i miei post sui raggi solari e sulle creme protettive e imparate tutto quello che c’è da sapere.

Quindi, appurato che non vi siete procurati un’ustione di secondo grado e che vi siete comportati in modo coscienzioso (sappiatelo: io vi guardo. Vi vedo in spiaggia tutte le volte che vi dimenticate di spalmarvi la crema. Non sperate di farla franca!) passiamo a parlare delle creme doposole. 

E’ tendenzialmente un prodotto più ricco di ingredienti lenitivi e rinfrescanti e deve cercare di idratare e nutrire la pelle maggiormente, visto che anche applicando i giusti solari la nostra pelle è stata “maltrattata” dai raggi UV.

prolungare abbronzatura beautycologa

Rispetto a una normale crema idratante i doposole sono formulati per avere una texture leggera. Non perché questo sia qualcosa di intrinsecamente funzionale al prodotto, ma solo per renderlo più piacevole. E un prodotto più piacevole da utilizzare funziona di più. Vi starete chiedendo perché: semplice perché un prodotto piacevole si utilizza di più. E la costanza nell’utilizzo è l’ingrediente principale per far funzionare un buon cosmetico.

Mantenendo la pelle idratata si riesce mantenere l’abbronzatura più a lungo perché si ripristina il suo film idrolipidico e si diminuisce così la disidratazione della pelle stessa. Una pelle disidrata si spellerà con più facilità.

Nei doposole vengono inseriti ingredienti attivi in grado di svolgere alcuni azioni importanti che ora passeremo in rassegna:

Azione antiossidante

I raggi UVA sono i responsabili dell’invecchiamento cutaneo precoce ovvero sono i principali acceleratori della formazione di rughe. Perciò quello che un buon doposole deve fare è quello di contenere degli ingredienti in grado di contrastare i radicali liberi. Ottime per questo sono la Vitamina C, la Vitamina E e il retinolo (Vitamina A).

Azione Nutritiva

Il sole e il vento disidratano la nostra pelle. E’ importante ristabilire il giusto film idrolipidico. Come? Con olii e burri ad esempio. Questo serve a far si che la pelle sono squami e ci si inizi a spellare.

Azione lenitiva

Sono molti gli ingredienti ad azione lenitiva che possiamo utilizzare. L’Aloe: è perfetta per questo scopo perché è super lenitiva, calmante, cicatrizzante ed ha una texture fresca e leggera, che da un sollievo immediato. Scriverò a breve un articolo su questa pianta, che adoro.

Altre piante perfette per lenire la pelle sono la camomilla, che contiene azulene, la calendula e la lavanda. Come attivi lenitivi ricorderei anche il pantenolo, allantoina e gli antociani.

gel d'aloe beautycologa

Azione rinfescante

La loro funzione principale è quello di dare un’immediata sensazione di freschezza.

Perché uno dei compiti di un cosmetico è quello di farci stare bene. Il mentolo è sicuramente uno dei prodotti più utilizzati. L’alcol evaporando può dare una sensazione immediata di freschezza. D’altraparte la sua presenza potrebbe seccare eccessivamente una pelle che si è già disidratata sotto il sole.

Cosa cambia tra un doposole per il corpo e uno per il viso

Il doposole per il corpo si può tranquillamente utilizzare sul viso, ma i prodotti studiati per il viso hanno tendenzialmente una texture più leggera, perché la pelle del viso tende ad essere più sebacea. Inoltre potrebbe cambiare la concentrazione di attivi, per donare una maggiore azione antiossidante ad esempio.

Insomma un prodotto studiato appositamente per il viso avrà sicuramente una formulazione più attenta ai bisogni di una pelle delicata e con caratteristiche ben diverse dalla pelle di tutto il resto del corpo.

crema doposole per il viso beautycologa

conclusioni

E’ importante utilizzare il doposole quando si è al mare, e continuare a metterlo anche una volta tornati a casa (e non solo la prima settimana post rientro in città), per evitare le spellature.  

Oltre a ad essere antiestetiche fanno perdere l’abbronzatura più velocemente. Una volta che ci si inizia a spellare bisognerà fare uno scrub per togliere tutto strato morto e così diremo immediatamente bye bye alla tanto sognata e faticosamente guadagnata abbronzatura.

Ricordatevi sempre che il sole per la pelle rappresenta un’aggressione da cui si deve difendere.

Aiutatela a difendersi utilizzando i giusti prodotti di cui ha bisogno e vi ringrazierà con aspetto di bello, sano e curato.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui